HExD Scientific School si propone di offrire un'opportunità formativa attorno ai temi della valorizzazione intelligente del patrimonio culturale materiale e immateriale riconducibili alla nozione di heritage.

Pur individuando nel territorio della Sardegna i propri temi di progetto, la scuola si confronta con uno scenario ampio, in cui diverse competenze – visione strategica, attitudine all'innovazione, capacità di racconto, rappresentazione e presentazione dei territori – concorrono nell'elaborare risposte flessibili per le forme emergenti di un turismo attento e intelligente.

La scuola è stata messa a punto dal laboratorio di ricerca Animazionedesign del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari grazie a un finanziamento del progetto Scientific School promosso da Sardegna Ricerche

La prima edizione della Heritage Experience Design Scientific School si svolgerà presso le sedi di Porto Conte Ricerche e di Alghero tra l'8 e il 17 settembre 2022.


iscrizioni

Le pre-iscrizioni alla scuola estiva sono attualmente chiuse.

Gli studenti selezionati riceveranno conferma entro il 20 di Agosto e dovranno formalizzare l'iscrizione entro il 27 di Agosto

La partecipazione alla scuola prevede una quota di iscrizione di 90

 

Programma

incontri, workshops ed eventi

 
 
 
 

8

giovedí

settembre





Presentazione

9

venerdí

settembre

Testimonials 01

W "eucarístico"


W "eucarístico"

10

sabato

settembre

Testimonials 02

W01 W02 W03


Evento satellite


Evento serale

 

11

domenica

settembre

 
 

12

lunedí

settembre

Lecture 01 02

W01 W02 W03


W01 W02 W03

13

martedí

settembre

Lecture 03 04

W01 W02 W03


W Sessione plenaria

W01 W02 W03

14

mercoledí

settembre

Lecture 05 06

W01 W02 W03


W01 W02 W03

15

giovedí

settembre

W01 W02 W03


W01 W02 W03

W Sessione plenaria

16

venerdí

settembre

W01 W02 W03


W01 W02 W03

17

sabato

settembre

Presentazione finale


 
 

Il programma dei workshops comprende attività nel campo del design di identità generativo, dell’exhibit design, della comunicazione visiva, dell’illustrazione, dell’animazione e del design strategico.


Le attività si articolano in due fasi:

  • la prima, pensata per fornire le basi di inquadramento del tema della valorizzazione dell’heritage, che associa comunicazioni ex-cathedra con interventi di esperti e di attori locali.
  • una seconda che vede una serie di workshop progettuali paralleli confrontarsi sul campo con la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale del territorio isolano.

Punteggiate da una serie di incontri e di eventi con ospiti nazionali e internazionali (la didattica si svolgerà in Italiano e in Inglese), aperti al pubblico, le attività della Scuola si concluderanno con una presentazione pubblica dei risultati progettuali.


workshop "eucaristico" comune

Pan y vino

Isidro Ferrer

9

settembre 2022

Riconosciuto internazionalmente come uno dei più straordinari grafici in circolazione, Isidro Ferrer, il cui raffinatissimo lavoro si colloca perfettamente in mezzo tra arte e design, è un caro amico e una vecchia conoscenza del laboratorio animazionedesign, la cui partecipazione alla nostra scuola ci onora e inorgoglisce.

A Isidro abbiamo chiesto di condurre un workshop di warming up, diretto a tutti i partecipanti della scuola, per cui abbiamo scelto un tema molto speciale. Pan y vin, (Pane e Vino) è infatti il tema del nostro primo design workshop eucaristico: in collaborazione con Il Panificio Dettori e l’azienda vinicola Eminas.


Workshops: dal 10 al 17 settembre

Artigianato

Workshop_01 - Fabio Molinas + Roberta Morittu

Combinare artigianato e design è uno dei grandi temi per la Sardegna, che di questa unione ha una tradizione antica.

I background di due grandi esperti di questa pratica si fondono nel workshop. Roberta Morittu, sensibilissima interprete del re-design dell’artigianato dell’Isola, ma attiva tralaltro in Marocco, Tunisia e Albania, e autrice di pezzi senza tempo, e Fabio Molinas, un giovane designer polivalente esperto nell'uso di bio-materiali.

Il tema del workshop abbraccia il disegno e la comunicazione di antiche forme e saperi artigianali, cui io pensiero progettuale può offrire nuovi spazi d’uso ed economico.

Grafica

Workshop_02 - Attilio Baghino + Alfredo Calosci

Un tema su cui lavoriamo da anni da anni è il possibile parallelismo tra l'approccio progettuale caratteristico del design, e quello della programmazione informatica (coding)

Per quanto questi due sistemi possano infatti sembrare quasi opposti: il primo soggetto alle scaramucce tra metodo e una continua ricerca di idee innovative e creatività, il secondo più apparente legato al rigore e formale, ma estremamente creativo, specie nella recente direzione dei coding collaborativo e open-source, i due approcci hanno molti punti in comune, e soprattutto possono – questo lo scopo didattico del workshop – lavorare molto bene assieme.

Nel workshop Alfredo Calosci, architetto, designer e coder che lavora da anni attorno alla programmazione creativo e con grande sapienza la insegna, e Attilio Baghino, grafico rigoroso, attento alla dimensione procedurale della comunicazione visiva, miscelano questi due mondi: con risultati sorprendenti!

Animazione

Workshop_03 - Vincenzo Maselli + Giulia Panadisi

Il nostro laboratorio AnimazioneDesign indaga da anni le potenzialità didattiche dell'animazione come strumento progettuale.

Ci siamo infatti accorti che, aldilà del desiderio di cominciare a confrontarsi con questo linguaggio e con la versatilità delle sue forme espressive, pensare con l’animazione è un modo straordinario per chiarirsi le idee.

Il workshop (la partecipazione a cui non richiede alcuna conoscenza pregressa), è diretto sia a chi vuole imparare i rudimenti dell’animazione che a chi intende esplorarne le potenzialità come strumento di elaborazione concettuale.

Anche per questa ragione, guidato da due giovani e bravissimi progettisti e ricercatori, il workshop ruota attorno alla tecnica dello stop-motion, una forma di animazione diretta e sempre più popolare, grazie a cui possiamo tradurre le nostre idee sullo schermo con grande freschezza e molto rapidamente.


 

Modello formativo

occasioni progettuali tratte dal mondo reale

Il progetto formativo della HExD Scientific School è caratterizzato dallo stretto legame con occasioni progettuali tratte dal mondo reale, in stretto collegamento con attori locali che porteranno un contributo come testimoni, osservatori privilegiati, portatori di esperienze innovative e di istanze di innovazione.

Elemento caratterizzante è poi l'apertura disciplinare con cui la scuola si presenta a una pluralità di figure in formazione: designer, architetti, scienziati della comunicazione, esperti nel campo del turismo.

Ed è infatti proprio a partire dalla proposta di condizioni di dialogo e di collaborazione in gruppi di lavoro eterogenei, che la HExD Scientific School ambisce a dar vita a un ambiente di un ambiente di apprendimento innovativo, al passo con le esigenze più aggiornate nel campo della promozione di heritage e del turismo intelligente.


People


Lecturers

Attilio baghino
Attilio Baghino

grafico e interaction designer

more ...

Collabora, in Italia e all’estero, con software house, case editrici e agenzie pubblicitarie per cui progetta tra l’altro oggetti editoriali su carta, enhanced e-books e web.

Ha lavorato per: Alkemy Lab, AREL, CONAD, Einaudi, Franco Angeli, Hoffmann – Roche, Il Mulino, ISRE, IULM, Mondadori, Olivetti, Price Waterhouse Coopers, Regione Sardegna, Sardegna Ricerche, Steinhäuser Verlag.

name
Alfredo Calosci

interaction designer

more ...

Architetto di formazione, è Professore a contratto nel corso di laurea in Design dell’Università Complutense di Madrid e nel Master in Interaction Design della "Escuela Superior de Diseño".

Svolge la sua attività professionale come visual and interaction designer a Madrid e collabora da anni con le attività didattiche e di ricerca del laboratorio ‘animazionedesign’ dell’Università di Sassari.

Vincenzo Maselli
Vincenzo Maselli

Animation e multimedia designer

more ...

Vincenzo Maselli holds a PhD in design form Rome-La Sapienza University. He works with animation and multimedia design.

His research interest ranges from the materiality and aesthetic analysis of stop-motion puppets to the investigation of the evolution of TV for children in Italian television programs from an historical-social perspective, with particular attention to approaches of distribution and to of importing animated products.

Fabio Molinas
Fabio Molinas

industrial designer

more ...

He focused on research, concept development and self-production of innovative products.

Fabio also work in Interior and retail design field, Branding and event design.

Roberta Morittu
Roberta Morittu

designer

more ...

Una professionista con grande esperienza nel campo del re-design dell’artigianato.

Roberta è attiva da molti anni nella gestione scientifica di progetti di cooperazione sull’artigianato in Marocco e Algeria. Come co-progettista della Biennale Sarda dell’Artigianato ha ricevuto un compasso d’oro.

Giulia Panadisi
Giulia Panadisi

filiation

more ...


Special Guests

Isidro Ferrer
Isidro Ferrer

designer

more ...

Decine di libri, centinaia di cartelli, oggetti delicati, enormi facciate, cortometraggi di animazione, sculture, tessili, identità corporative, lampade; qualsiasi supporto, tecnica, canale di comunicazione può servire a Isidro per esprimere con immagini la sua passione per il teatro e per la vita.

Premio Nacional de Diseño 2002, Premio Nacional de Ilustración 2006, membro AGI (Alliance graphique international), la sua opera abbraccia una vasta geografía física ed emozionale.

Magdalena Pinczynska
Magdalena Pinczynska

designer

more ...

Laureata alla Facoltà di Interior Design dell’Academy of Fine Arts di Cracovia, 2003; è PhD in Arti plastiche alla Facoltà di Interior Design all’Academy of Fine Arts di Wrocław.

Dal 2008 è docente al Dipartimento di Interior Design all’Academy of Fine Arts di Cracovia, e attualmente coordina il Design Basics Studio. E’ co-fondatrice dell’interior design studio, che si occupa di design dello spazio ed è specializzato nel creare narrazioni per gli interni.

Ha lavorato per aziende come Vichy, Honda, Nutricia, Nestle. Si occupa di design in senso multidisciplinare – dall’interior alla progettazione di spazi esperienziali, dagli oggetti alla grafica. È organizzatrice dell’International Digital Art Festival PATCHlab, 2012-2017.

Marco Luitprandi
Marco Luitprandi

designer

more ...

Si occupa di grafica e interaction design. Progetta e realizza artefatti per la comunicazione con una particolare attenzione alle dinamiche della percezione. Lavora a progetti di comunicazione complessa e responsiva, capace di veicolarsi attraverso diversi supporti, media e situazioni.

Nel 2001 ha fondato l'agenzia di comunicazione Nuovostudio. Alla professione affianca l'attività didattica (IUAV Venezia, Politecnico di Milano, Architettura ad Alghero, IED Venezia).

Con il progetto 'Dynamic light and augmented reality' per la Scuola Grande di S. Rocco a Venezia ha recentemente ricevuto la Menzione d’Onore al XXV Compasso D’Oro promosso dall’ADI.

Pete Thomas
Pete Thomas

Designer, artista e ricercatore

more ...

Una perfetta sintesi dell’attuale complessità della figura del designer contemporaneo. Dopo aver co-fondato nel 1998 l’azienda Uniform di Liverpool, si è dedicato all’attività free-lance aprendo, con la moglie Kirsty, lo studio Tom Pigeon nel 2014.

All’attività di progettista Pete accompagna da anni il lavoro didattica e di ricerca. Al momento Programme Leader in Graphic Design & Illustration alla Liverpool John Moores University, Pete ha insegnato in diverse Università del Regno Unito, è stato membro di Creative Dundee, iniziativa parte di Craft Scotland, l’agenzia nazionale Scozzese per lo sviluppo e il supporto dei makers e la promozione dell’artigianato.

Ha scritto per Digital Arts, Grafik e Creative Review e ha lavorato con, esposto per, presentato il suo lavoro in, istituzioni tra cui The Barbican, the Design Museum, The Scottish National Gallery of Modern Art, SXSW, Triennale di Milano, Ventura Lambrate e Victoria and Albert Museum.

Stuart Medley
Stuart Medley

Professore Associato - Edith Cowan University

more ...

Crea fumetti e storyboard a supporto della pianificazione di servizi e a sostegno di iniziative per l'occupazione e lo housing. La sua ricerca si concentra sulla comunicazione intenzionale attraverso le immagini. E’ autore del libro The Picture in Design.

Ha guidato design workshops nel Regno Unito, Cina, Europa e Australia. È tra dei fondatori ed è presidente del Perth Comic Arts Festival, nonché Art Director di Hidden Shoal, etichetta discografica australiana. Lavora come illustratore e visual designer e ha tra i suoi committenti Anglicare, Austal Ships e il governo dell'Australia occidentale.

Ian Mitchell
Ian Mitchell

animator and multimedia designer

more ...

Ian worked as an animator and multimedia designer with Roy Stringer; a highly influential multimedia visionary, at Amaze Ltd, and was a founding member of 1990s typography collective known as Beaufonts.

In 2012 he curated re–Type, an exhibition of experimental type design. The exhibition formed a snapshot of the typography and design work produced from the research, practice and teaching taking place in and around the Graphic Design and Illustration programme at LJMU.

Valeria Cifarelli
Valeria Cifarelli

Kiddin

more ...

Cresciuta al sole e al mare di Taranto, laureata in Architettura. Un pomeriggio dopo aver visto una mostra su Charles & Ray Eames rimase affascinata dalle sinergie tra progettazione e lavoro manuale.

Cofondatrice di Kiddin, una linea di arredi scenografici e funzionali al servizio dei bambini, ama la fantasia e la ricerca che il mondo dei bambini può generare.


Lectures

Imprentas

Anima di nuovostudio Venezia, Marco Luitprandi è un graphic designer 'continentale' con passate frequentazioni isolane. Alcuni anni fa ha avuto da Stefano Pedron di Imprentas, l’incarico del re-design della sua azienda, che distribuisce on-line una vasta serie di prodotti della filiera agro-alimentare della Sardegna.

Gli abbiamo chiesto di parlarci del suo punto di vista e del suo lavoro per raccontare l'isola a un pubblico esteso fuori dai confini isolani.

Partecipano all’incontro Stefano Pedron e Andrea Fenu, rispettivamente titolare e responsabile marketing di Imprentas.

Imprentas, la Sardegna a casa – www.imprentas.eu

 
 

12

settembre 2022


una riserva naturale per la ricerca

le Sedi

Porto Conte Ricerche + complesso di S. Chiara

Le attività della scuola si articoleranno nelle due sedi di Porto Conte Ricerche, dove si svolgeranno le giornate iniziali di inquadramento del progetto, e del complesso di S. Chiara ad Alghero, sede del DADU, dove avranno invece luogo i laboratori e gli eventi serali.

Il centro di Porto Conte Ricerche a Tramariglio (Alghero) è uno dei poli del parco tecnologico della Sardegna. Situato all’interno del parco naturale regionale di Porto Conte, e affacciato sulla baia di Tramariglio, il centro combina un’area congressi con spazi, laboratori, piattaforme tecnologiche, con l’obbiettivo di favorire la sinergia tra ricerca, innovazione e formazione.

Ospitato nell'antico convento e ospedale di S. Chiara, direttamente sul mare, sui bastioni del centro storico di Alghero, il complesso di S. Chiara è una delle sedi del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica delUniversità di Sassari.

Sardegna Ricerche

HExD è finanziato del progetto Scientific School promosso da Sardegna Ricerche



partner scientifici:

Academy of Fine Art in Krakow | Isec Lisboa | University of Dundee | Fundación Cerezales Antonino y Cinia | Departamento de Diseño, FAU Universidad de Chile | FAUUSP - Universidade de São Paulo